Bourgogne Aujourd’hui, n. 149, Octobre-Novembre 2019, € 7.00

Bourgogne 149aQuesto numero celebra il venticinquennale della rivista, nata nel novembre 1994, ed ha come editor niente meno che Aubert de Villaine, carismatico cogérant del Domaine de la Romanée-Conti insieme con Perrine Fenal , figlia di Lalou Bize-Leroy, subentrata quest’anno al posto dello zio Henry-Frédéric Roch. E il Domaine de la Romanée-Conti è protagonista assoluto: introdotto da una lunga intervista allo stesso De Villaine e completato da un servizio con degustazione di tutti i grands crus di questo incredibile Domaine, per quasi il 95% (26,30 ha. su 28) costituito da vigne grand cru.

Wine Spectator, vol. 44, no.8, October 15, 2019, $6.99

WS Octob. 15 2019Gli onori della copertina toccano questa volta al Pinot noir californiano, al quale va il titolo principale, ai vini spagnoli e ai ristoranti dei Paesi Baschi, e-più in piccolo- ai migliori Great Buys (belle bottiglie a meno di 25 dollari) e a Sarah Jessica Parker che racconta il vino. Questa volta cominciamo con GrapeVine e le sue rubriche. Ad aprire questa sezione è la confutazione, da parte della ricerca attuale, di cinque false credenze sul rapporto tra vino e salute, poi è il ritratto-intervista della Parker (la Carrie di “Sex and the City”), annunciato in copertina: l’attrice ha ora una partnership con la wine company Invivo e il sauvignon neo-zelandese.

La Revue du Vin de France, no.635, Octobre 2019, € 7.20 in Francia, € 7.60 in Italia

RVF 635In copertina sono alcune bottiglie di vini della Borgogna di varie denominazioni, ad annunciare un articolo dedicato ai buoni vini non troppo cari di quella regione. Ma molti altri titoli (la copertina è, come sempre, abbastanza piena), danno notizia di altrettanti servizi: i vini di Pic Saint-Loup; Vini australiani al top della McLaren Vale e Barossa; Gigondas, sfida allo Châteauneuf-du-Pape; Sauternes: Sigalas-Rabaud contro La Tour Blanche, e infine: Emirati, Gabon, Cuba, i vini preferiti dai dittatori. Cominciamo dagli articoli annunciati in copertina, per occuparci poi degli altri.

Terre de Vins, no. 61, Septembre-Octobre 2019, € 6.00 in Francia, € 7.10 in Italia

TdV 61La copertina è occupata per intero dalla foto di Thomas Dutronc, artista jazz, destinatario dell’intervista di questo numero, con la sua chitarra. Gli altri titoli : Guigal al quadrato, Ai piedi del Ventoux, Hugel e l’eredità dell’Alsazia, Cucina: il meglio dello Zinc, e naturalmente le Foires aux vins. Di queste ultime e della loro importanza per i francesi si è già detto nel resoconto del numero di settembre della Revue du Vin de France. Terre de Vins non è da meno, e infatti dedica loro circa un terzo del fascicolo.

Decanter, vol 44, n. 12, September 2019, £ 5.50 

Decanter September 2019La copertina e il titolo più grande di questo numero sono dedicati ai rossi del Rodano e dei “Rhone rangers” californiani. Poi: blancs de blancs metodo classico, Rossi toscani great-value, e, più in piccolo: Etna, Elgin, viaggi: Lisbona e Roma. Cominciamo dai rossi a base di varietà classiche del Rodano. Ad essi sono dedicati i due servizi di apertura : il primo riguarda i rossi Premium della California, e presenta una selezione (di ciascuno una brevissima descrizione dell’assaggio, valutazione, prezzo, intervallo temporale per il consumo e gradazione alcolica) di 20 bottiglie, da 97 a 90/100.