Wine Spectator, vol. 46, no.4, July 31, 2021, $6.99

Wine Spectator July 2021Al centro di questo numero é l’Annual Report sugli Chardonnay californiani. Ad esso seguono altri cinque articoli: Brunello 2016, rosé a gogo, il ritorno del gin-tonic, i vini del Capo, e per la sezione gastronomica, menu di mare a Long Island.

La Revue du Vin de France, Hors-série  no.40,Juin 2021, € 8.50  in Francia, € 9.20 in Italia

RVF H.S. 40 coverSi tratta di un numero “bigrafico”, piuttosto che monografico,  perché centrato su due diversi temi principali: il primo è l’evoluzione del vino e del suo consumo nel corso della storia, mentre il secondo è organizzato intorno alla promozione  dell’enoturismo.

Bourgogne Aujourd’hui, n. 159, Juin-Juillet 2021, € 7.00

Bourgogne 159La Biodinamica e i suoi pionieri sono al centro di questo numero, poi ci sono le grandi degustazioni delle annate 2018 e 2019 nella Côte Chalonnaise e nei terroir di Nuits-Saint Georges e Vosne-Romanée, con la novità del “Cahier Jura”, destinato ad alternarsi  ai soliti dedicati ai Beaujolais e ai Crémant. Infine , l’incontro-intervista con Sébastien Reymond e il Dossier sul deperimento delle vigne in Borgogna.

Terre de Vins, no. Spécial Hors-série Juin  2021, € 7.00  in Francia, € 7.10  in Italia

TdV H S Juin 2021E’ un numero speciale, dedicato interamente all’enoturismo. Dopo la grande crisi post-covid,  si rivede un po’ di luce e le speranze sono molte. Le vigne e il vino sono un elemento di grande richiamo, e le aziende vedono nell’accoglienza dei viaggiatori una risorsa complementare di non scarso peso. Come tutti gli anni vi sono presentati molti itinerari diversi, distribuiti tra le varie regioni del vino francese, ovviamente partendo da quelle con una più affermata vocazione turistica.

Decanter, vol 46, n. 9, June 2021, £ 5.50

Decanter June 2021“Come comprare una vigna” è il titolo grande posto al centro della copertina di questo numero, con l’accattivante sottotitolo : “Realizza i tuoi sogni in Toscana, Provenza, Bordeaux e altro ancora”. Ci sono poi, ma assai più in piccolo, i titoli delle degustazioni : top Riesling canadesi; Chardonnay sud-americani; old-vine chenin del Sud Africa. E ancora: Châteauneuf-du-Pape, Vermentino, Saint-Émilion, “il buono, l’ottimo, il meglio” delle grandi regioni del vino…