Terre de Vins, no. 75, Janvier-Février 2022, € 6.00 in Francia, € 7.10  in Italia

TdV 75La copertina è per i Languedoc d’altitudine, cioè per i vini delle aree più alte della regione. Poi  spazio alle formazioni,  all’adattamento della vigna ai cambiamenti climatici, al boom delle vendite su Internet e all’intervista a François-Xavier Demaison, gli altri titoli di questo numero.

Cominciamo dalle degustazioni: oltre a quella principale annunciata in copertina,  ve ne sono altre minori per estensione  : le “pepite” di Banyuls e quelle della Côte du Couchois in Borgogna, i rossi di Lirac e quelli di Bugey, la verticale del Bandol La Bégude.

Decanter, vol 47,n. 4, January 2022, £ 5.50

Decanter Jan. 2022I vini e i distillati per le feste e le ricorrenze sono al centro di questo numero, che comprende anche un sostanzioso quaderno aggiunto riguardante la Rioja. Molta carne a cuocere e naturalmente molte degustazioni sono alla base del menu.  Innanzitutto quelle dei Panel Tasting: Champagnes Vintage e Cabernet Sauvignon australiani. Poi, naturalmente, l’Expert’s Choice, riguardante i vini di altre denominazioni che possono offrire un’alternativa ai Sancerre e Pouilly Fuissé.

Bourgogne Aujourd’hui, n. 162, Décembre 2021-Janvier 2022, € 7.00

Bourgogne 162Il cuore di questo numero, come sempre, è costituito dalle degustazioni della “Guide d’Achat”, questa volta focalizzate sugli Chablis e le altre denominazioni della Yonne, e sui vini della collina dei Corton. 

Terre de Vins, Spécial Hors-série Décembre  2021, € 7.00  in Francia, € 7.10  in Italia

TdV H S Déc. 2021Dopo i liquori, gli Champagne sono i protagonisti di questo nuovo numero “Hors-série”. Brut senza annata e Millesimati in degustazione, poi bolle e  cucina parigina, vitigni rari e naturalmente molto altro.

Decanter, vol 47,n. 3, December 2021, £ 5.50

Decanter Dec. 2021Molti articoli e molte degustazioni costituiscono il menu di questo numero di Decanter. Il titolo grande di copertina è per il rapporto tra clima e vino (accompagnato dall’immagine del globo su cui incombe un grosso calice di vino rosso), poi c’è spazio per i Cornas, vini e distillati delle feste, e degustazioni di Barolo e Barbaresco, Pinot nero californiani, Xinomavro greci e bianchi delle Graves.